Osmosi lavastoviglie

L’osmosi lavastoviglie è, in parole povere, un filtro che purifica l’acqua inserita all’interno dell’attrezzatura professionale per ottenere un risultato di lavaggio su bicchieri e stoviglie migliore, con meno gocce, aloni e odori.

Bisogna sapere che è un processo lento, più lento della pressione dell’acqua generalmente presente in rete. Una parte dell’acqua, quindi, viene dispersa.

osmosi lavastoviglie

Osmosi lavastoviglie svantaggi

Il consumo di acqua di una lavastoviglie osmosi è quindi maggiore che in una macchina che non la prevede.

Inoltre, i costi di manutenzione che ci si deve aspettare da una lavastoviglie osmosi sono onerosi. Vanno sostituiti periodicamente i filtri della macchina, specie se lavora stagionalmente. Non fare manutenzione costante sulla lavastoviglie vuol dire, in molti casi, restare fermi o rovinare diverse parti interne.

Osmosi lavastoviglie vantaggi

Dove c’è l’osmosi lavastoviglie è necessario utilizzare detergenti e brillantanti meno aggressivi e in minore quantità senza dover ripassare bicchieri e stoviglie per asciugare e togliere macchie. Oltre che evitare di perdere tempo e denaro.

osmosi esterna lavastoviglie

Alternative per addolcire l’acqua della lavastoviglie

L’osmosi non è l’unica soluzione per migliorare le prestazioni di lavaggio di una lavastoviglie industriale, anche se è integrata spesso in alcune macchine di origine tedesca, come Meiko o Winterhalter o nelle italiane Walo.

Esistono anche filtri in resina più veloci dell’osmosi che possono dare risultati su bicchieri e posate nettamente superiori, disperdendo meno acqua. Non arrivano a togliere tutti i minerali e carbonati come l’osmosi.

È necessario partire sempre dall’analisi dell’acqua che c’è in loco per scegliere quali filtri applicare, se togliere tutti i minerali presenti nell’acqua o solo in parte. L’analisi dell’acqua la può eseguire un tecnico specializzato in apparecchiature per la ristorazione o un idraulico. E’ bene sapere se misura durezza in gradi francesi o tedeschi.

Se le macchine in rete sono più di una ha senso inserire un addolcitore a monte. In alcuni casi va abbinato anche al filtro in resina perché aggiunge sodio. Oppure si può mettere un impianto osmotico a monte su tutta la linea.