Tagliaverdure elettrico professionale

Il tagliaverdure elettrico professionale può essere uno strumento da banco o, per grandi utenze, anche un attrezzo vero e proprio da terra.

Il più piccolo tagliaverdure elettrico professionale produce 200 kg all’ora, per quelli più grandi si arriva a macchine destinate a 2000 pasti e oltre. È per piccoli e medi ristoranti un’attrezzatura da appoggio indispensabile. È molto versatile perché può essere utilizzato con dischi che fanno cubetti, julienne, fette di ogni genere.

Tagliaverdure elettrico professionale

Funzionalità del tagliaverdure elettrico professionale

È composto da un corpo motore, una tramoggia e dischi, di varie forme e grandezze. Ogni marca ha i suoi dischi. Anche pochi centimetri possono essere “fatali” per cui si è legati poi al marchio. È bene scegliere tipologie testate come Electrolux Professional, Robot coupe o altri se si vuole un prodotto di lunga durate.

Il tagliaverdure elettrico professionale può essere realizzato anche in materiale plastico, per a ristorazione e piccoli catering. Alluminio ed acciaio inox sono, invece, i materiali più diffusi, di norma, nella costruzione di questo macchinario su utenze medie e grandi.

Il motore e la sua potenza danno la forza per i giri del coltello che realizza il taglio delle verdure. Più veloce è, più la produttività è alta. Il range è variabile fino ai 1000 giri al minuto. Molto dipende anche dall’attacco elettrico. Il trifase, garantisce, di solito, prestazioni maggiori rispetto al monofase. Ha una maggiore stabilità di linea e si riconosce per la spina di colore rosso. Il monofase va alimentato su spina blu. Solo i modelli più piccoli hanno spian tedesca tonda schuko.

Il tagliaverdure elettrico professionale può avere una o più velocità o velocità variabili. In questo caso il costo della macchina sarà leggermente maggiore.

Infine, il tagliaverdure è spesso combinato con un cutter, un robot con coltello. Nel nostro negozio ci sono sia attrezzature combinate, sia tagliaverdure elettrici professionali.