piastra per piadine

Piastra per piadine professionale

Tradizionalmente la piastra per piadine professionale è una teglia, comunemente realizzata in ghisa, dalla forma circolare. Grazie proprio alla sua forma si possono ottenere i migliori risultati di qualità, poiché oltre ad essere circolare è anche piatta. Questo permette di ottenere una cottura uniforme, priva di bruciature.

Anticamente, la piastra per piadina era realizzata in terracotta. Oggi, l’evoluzione tecnologica ha portato a piastre sempre più all’avanguardia, dalla superficie antiaderente.

Nei chioschi  e nei ristoranti sono impiegate anche piastre più ampie rispetto a quelle domestiche, utili a cuocere molte piadine contemporaneamente. Il principio su cui si basano è lo stesso: si tratta di piastre piane dalla cottura uniforme e dalle alte temperature.

A differenza delle piastre domestiche, una piastra per piadine professionale non deve necessariamente essere rotonda. Può essere anche rettangolare, per ospitare più prodotti contemporaneamente.

Piastra o tostiera?

Un’attrezzatura professionale indicata per toast, piadine e anche panini è una piastra, comunemente chiamata anche tostiera.

Le piastre per piadine ad uso professionale, sono confuse con le tostiere, che servono solo per riscaldare. Le più usate sono in ghisa e alluminio pressofuso. Questi materiali arrugginiscono. Se si usa la vetroceramica si evita il problema.

Come fare la produzione di piadine nel proprio locale?

Se non hai un prodotto pronto, ma desideri comporre il tuo impasto….allora è un altro discorso. Per fare la piada avrai bisogno di un fry top liscio, gas o elettrico. Se la produzione è parecchia, meglio munirsi di spina trifase.

A cosa fare attenzione oggi quando si acquista un fry top?

E’ in atto la sostituzione dell’acciaio dolce con l’acciaio spazzolato per via del Regolamento Europeo sui materiali a contatto con gli alimenti (EC) n. 1935/2004. L’acciaio spazzolato è opaco, non lucido come è la finitura al cromo, cioè antiaderente. E’ bene verificare con il produttore che la piastra abbia le opportune certificazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *