essiccatore-alimentare-professionale

Essiccatore alimentare professionale: come funziona?

Utilizzare un essiccatore alimentare professionale permette di dare ai piatti una grandissima spinta sensoriale. 

Per questo il metodo dell’essiccazione è sempre più usato dai grandi chef. 

Vista, gusto e olfatto vengono coinvolti all’ennesima potenza, perché un prodotto disidratato contiene una grande concentrazione di aromi. Bilanciando in modo sapiente il gusto della pietanza con quello del prodotto essiccato si ottengono esplosioni di sapori coinvolgenti. 

Un po’ come succede con le spezie, ma qui parliamo di frutta e verdura, carne e pesce, funghi ed erbe aromatiche. Le possibilità offerte da questo tipo di disidratatore sono moltissime. 

Essiccatori e risparmio energetico

Per poter essiccare una grande quantità di alimenti in modo controllato è indispensabile utilizzare un essiccatore alimentare professionale. Metodi casalinghi o essiccatori di bassa qualità potrebbero rovinare facilmente il cibo, oltre a creare un grande dispendio energetico. 

La disidratazione infatti richiede un’esposizione prolungata a una temperatura costante e un rilascio graduale dell’umidità, per riprodurre un’essiccazione naturale. Per questo gli essiccatori pensati per un uso professionale sono progettati per far fronte a tre diverse esigenze:

  • lavorare per molte ore e a temperature che rispettano il tipo di alimento; 
  • utilizzare una quantità di energia minima;
  • garantire il ricircolo d’aria costante ed evitare il ristagno di umidità.

Come funziona un essiccatore alimentare professionale?

Una volta tagliate a fette sottili la frutta e la verdura, per esempio, queste vengono adagiate su un vassoio forato e inserite nell’essiccatore. È possibile inserire contemporaneamente più vassoi, distribuiti su più piani

Grazie a un flusso d’aria tiepida orizzontale rispetto al cestello, alimenti anche diversi tra loro si asciugano senza mescolare gli odori. Questo preserva il gusto del cibo, ma migliora anche l’organizzazione in cucina.

L’essiccatore è semplice da usare perché prevede poche funzioni, a partire dalla regolazione della temperatura tramite termostato, manuale o digitale. 

Ci vorranno parecchie ore per arrivare a un risultato ottimale: il tempo varia a seconda dell’alimento, della sua acquosità e dello spessore della fetta. 

Rispetto a un elettrodomestico di uso casalingo, un essiccatore alimentare professionale garantisce però una maggiore velocità di esecuzione.

Quali sono i vantaggi dell’essiccazione?

Conservazione: questo tipo di procedimento è conosciuto dalla notte dei tempi, perché è un ottimo modo per conservare il cibo ed averlo a disposizione anche fuori stagione. 

Salute: l’essiccazione determina la perdita dell’acqua e quindi evita la proliferazione di muffe e parassiti. In questo modo non servono sostanze conservanti. 

Gusto: sali minerali, vitamine, aromi vengono preservati a lungo, per cui si beneficia di tutte le proprietà dell’alimento a distanza di molto tempo. 

Creatività: una volta essiccato, il prodotto può essere riposto in appositi contenitori o ridotto in polvere, per essere poi aggiunto ai piatti in modo creativo. 

Per tutti questi motivi un essiccatore alimentare professionale è un macchinario che permette grandissimi vantaggi in cucina e spinge all’uso delle materie prime in modo fantasioso e sperimentale. 

Se vuoi conoscere tante altre informazioni sugli essiccatori e i loro usi potresti leggere anche questi articoli sugli essiccatori per frutta e sugli essiccatori per frutta professionale.

Se vuoi acquistare un essiccatore alimentare professionale e cerchi maggiori informazioni contattaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 2 =


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.