Detergenti per acciaio inox

I detergenti per acciaio inox buoni sono difficili da trovare.
Anche nel loro uso va fatta molta attenzione. Perché può influire in maniera decisa sul risultato finale.

Spesso di cerca un detergente neutro per acciaio inox e, di solito, così è in campo professionale. Alle volte, invece, si vorrebbe un profumo agli agrumi. Però, lo scopo non è profumare gli ambienti, bensì pulire e igienizzare i dispositivi in acciaio inox.

Componenti detergenza in campo professionale per uso alimentare

I detergenti acciaio inox con acido ossalico, anche detto acido bicarbossilico di formula C2H2O4, hanno funzione schiarente o sbiancante o di rimozione della ruggine. Vanno usati con molta cautela. Sono in polvere da diluire, vanno risciacquati prima di procedere all’uso con contatto alimentare.

Allo stesso scopo per macchie, strisci o corrosione derivante dall’errato utilizzo di detergenti, si usa il decapante per metalli che ha butane e ammoniaca all’interno. Ne basta pochissimo e va tirato con attenzione, essendo un prodotto corrosivo. Non è per uso quotidiano, solo in casi eccezionali.

Bisogna fare attenzione perché anche alcuni prodotti domestici igienizzanti usati in un ristorante possono essere corrosivi e ledere persino piani inox nuovi AISI 304, tra i meno ferrosi.

Lucidare l’acciaio inox della cucina professionale

Per l’haccp è sconsigliato l’uso dell’aceto, perché sebbene sia un ottimo sgrassante e lucidante economico per l’acciaio 18/10, in realtà corrode lentamente il materiale.

Se serve solo lucidare l’acciaio, invece, si utilizzano prodotti oleosi da applicare con panni mai inumiditi, solo a secco, dopo un’adeguata sgrassatura e detersione.

Visualizzazione di 2 risultati

  • decapante acciaio inox 0S2308

    Decapante per acciaio inox professionale 0S2308

    73,00  Euro Iva Esclusa
    Aggiungi al carrello
  • lucidante per acciaio inox D7 diversey

    Lucidante per acciaio inox professionale D7 Diversey 750 ml

    19,00  Euro Iva Esclusa
    Aggiungi al carrello