Come allestire una cucina professionale

Quando si avvia un’attività di ristorazione è necessario dedicare molta attenzione per all’allestimento della cucina. Le cucine professionali, infatti, devono essere allestite in modo da garantire la sicurezza dei dipendenti e la qualità e rapidità di preparazione dei cibi serviti alla clientela. Vediamo, quindi, come allestire una cucina professionale.

Come allestire una cucina professionale

La superficie minima di una cucina professionale deve essere almeno di 15 metri quadrati; in base al numero di coperti la superficie può variare.

Molto importante è l’impianto di aspirazione. L’aria di una cucina è satura di odori derivanti dalle diverse preparazioni e dai vari tipi di cottura. Per garantire un servizio impeccabile alla propria clientela e per preservare la salute dei propri dipendenti è fondamentale che l’aria sia pulita e sana.

Nella fase di composizione e di allestimento dei locali per uso cucina bisogna fare molta attenzione alla scelta degli elettrodomestici. Forni, fuochi, fornelli e altri accessori devono essere adatti al tipo di piatti che si realizzeranno. Un elemento che non bisogna per nessun motivo sottovalutare, nel momento in cui stiamo attrezzando la cucina per il nostro ristorante, è la scelta dei tavoli in inox professionali.

Le attrezzature in cucina devono rispondere a esigenze di praticità, qualità e longevità nel tempo. Proprio per questo motivo, allestire al meglio una cucina professionale è il primo passo per ottenere successo nel campo della ristorazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *